Categorie

Cosa sappiamo degli acari della polvere
19 MAR

Cosa sappiamo degli acari della polvere

scritto da: Farma Con Voi Letto: 49 Commenti: 0

Gli acari della polvere prolificano nei luoghi della casa dove possono ottenere sorgente di cibo e riparo, ossia tappeti, cuscini e materassi.

Spesso si crede che i cuscini, così come i materassi, siano privi di polvere, mentre a dire il vero sono gli ambienti più favorevoli alla loro moltiplicazione, in quanto gli acari si nutrono di forfora e altre cellule epidermiche morte, oltre a tutte le sostanze organiche contenute nella polvere, ossia:

  • Funghi
  • Muffe
  • corpi e frammenti di insetti (ali o zampe di mosche, residui organici di scarafaggi…)
  • granuli di polline

Come causano le allergie

Per alimentarsi e per metabolizzare le loro fonti di cibo producono delle sostanze enzimatiche, le reali responsabili dell’allergia alla polvere.

Si stima la presenza dai 100 ai 500 esemplari di acari per ogni grammo di polvere e che, in un periodo di 10 settimane, un solo acaro della polvere può lasciare sulle superfici circa 2.000 particelle fecali e un numero ancor maggiore di particelle di polvere, ricoperte dagli enzimi responsabili dell’allergia agli acari.

Sintomi dell’allergia

A differenza degli acari della scabbia, gli acari della polvere non si insediano sotto la pelle e non sono classificati come parassiti. L’allergia agli acari della polvere domestica è molto comune in Occidente e può causare reazioni caratterizzate da:

  • asma;
  • eczema;
  • rinite (naso chiuso).

Rimedi

La terapia consiste in un accurato controllo e bonifica degli ambienti domestici, finalizzati a ridurre al minimo la quantità di acari presente nell’ambiente e l’eventuale ricorso a farmaci per la gestione dei sintomi.

Vi diamo di seguito dei semplici accorgimenti fondamentali per ridurre i sintomi allergici:

  • lavare settimanalmente lenzuola e federe;
  • arieggiare la stanza ogni giorno, nello specifico il materasso e i cuscini;
  • eliminare dalla stanza tutto quello che può ricreare un ambiente ideale per gli acari;
  • durante l’inverno non tenere la temperatura troppo alta in casa (soprattutto dove si dorme).

Un sistema letto composto da materasso e guanciale fabbricati con materiali antiallergici, come lattice e viscoelastico, e rivestiti con fodere lavabili ad alte temperature, aiuteranno ancora di più a combattere questi fastidiosi microrganismi.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure chiedere semplici delucidazioni, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di risponderti.

Scrivi commento