Categorie

Dieta primaverile: cosa mettere in tavola per prepararsi all'estate
14 MAG

Dieta primaverile: cosa mettere in tavola per prepararsi all'estate

scritto da: Farma Con Voi Letto: 616 Commenti: 0

Siamo nel pieno della primavera e, ponendo tutta la nostra fiducia nella campagna vaccinale in atto, sembra avvicinarsi un’estate più libera da restrizioni, con le belle giornate passate all’aperto con gli amici.

C’è quindi anche la prova costume ad aspettarci, e dobbiamo recuperare dal periodo di sedentarietà che non ci ha aiutato a tenerci in forma.

Vediamo allora come recuperare la forma seguendo una dieta misurata e alla quale bisogna sempre accostare una costante, seppur moderata, attività motoria, che cia aiuti a tonificare i muscoli e a disfarci del grasso in eccesso.

Cosa mettere in tavola?

Tra gli alimenti di stagione utili per ritrovare la forma in primavera ci sono:

  • gli asparagi che supportano il metabolismo e donano un’azione depurativa;

  • il sedano, detossinante e diuretico;

  • il carciofo, che supporta il processo di escrezione della bile da parte del fegato;

  • le fave che, grazie agli alti valori di ferro, sono ottime per chi osserva una dieta vegetariana;

  • i piselli, simili alle verdure per i principi che apportano, perfetti anche per le funzioni intestinali;

  • la barbabietola è ricca di sali minerali e sostiene la buona digestione.

Possiamo anche approfittare del periodo per cominciare ad adottare una dieta che prepari anche la cute all’esposizione al sole: non possiamo fare a meno di vitamina E e carotene, che sostengono la produzione di melanina, e ne sono ricche le carote, gli spinaci, la rucola e le albicocche, ma anche i pomodori, ricchi di licopene, e i cereali.

Inoltre ci sono delle buone abitudini che sono applicabili a qualsiasi periodo dell’anno in cui si vuole tornare in forma:

  • Assumere almeno 2 litri di acqua al giorno, per restare idratati e supportare i processi di eliminazione delle scorie.

  • Preferire le carni bianche e il pesce come fonti di proteine.

  • Assumere sempre una buona dose di fibre.

  • Ridurre l’assunzione di sale e di bibite alcoliche.

  • Evitare gli oli cotti, preferire la cottura al vapore oppure la bollitura con il condimento a olio crudo.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Scrivi commento