Categorie

I disturbi del sonno quando le giornate si allungano
13 GIU

I disturbi del sonno quando le giornate si allungano

scritto da: Letto: 144 Commenti: 0

Quando arriva l’estate, l’incremento delle temperature e l’allungarsi delle giornate può modificare il ritmo sonno-veglia, portando a diversi disturbi del sonno, come l’insonnia.

Il fatto che l’essere umano dorme per circa un terzo della propria vita, lascia intendere quanto il sonno sia fondamentale per il benessere dell’organismo.

I fastidi correlati al cambio di stagione o, in questo caso, all’allungamento delle ore di sole, non sono in genere di disturbi debilitanti, ma possono essere ritenuti come dei malesseri che rendono più difficoltosa e meno felice la nostra quotidianità.

Sono solitamente disturbi temporanei, che si presentano sotto diverse forme: il sintomo più diffuso è spesso la stanchezza, sia fisica che psicologica ed è riconducibile al processo di cambiamento del nostro organismo che cerca di adattarsi alle temperature diverse, al cambio delle ore di sole, trovando però qualche difficoltà.

I disturbi del sonno sono spesso associati anche a un cambiamento del ciclo della melatonina.

Possibili conseguenze

Indipendentemente dalla causa, la riduzione di sonno va ad alterare alcune funzioni fondamentali del nostro organismo, portando a conseguenze, anche evidenti, sul piano comportamentale e sulla qualità della vita.

Per questo motivo, i disturbi del sonno non vanno sottovalutati, in quanto possono aumentare il rischio di contrarre infezioni, sviluppare malattie metaboliche e cardiovascolari.

In sostanza, dormire bene influisce sulle nostre aspettative di vita più di qualsiasi altro fattore.

Come riacquisire il giusto riposo

I ritmi circadiani dell'organismo sono regolati anche da fattori interni, principalmente dalla produzione di ormoni come la serotonina e la melatonina.

In estate, oltre all’allungamento del “periodo di veglia naturale”, la temperatura corporea, che tende ad abbassarsi con l'avvicinarsi del riposo notturno, scende più difficilmente anche a causa del caldo influenzando la produzione di melatonina.

Per ovviare ai disturbi del sonno in estate, è necessario curare diversi aspetti, su base quotidiana, quali:

  • l'alimentazione, prediligendo cibi leggeri (specialmente a cena) per facilitare la digestione;
  • il controllo della quantità di caffè, tè e bevande energetiche assunte;
  • l’assunzione limitata di cioccolato;
  • l'eccesso di bevande alcoliche, che influiscono direttamente sui ritmi sonno-veglia e possono alterare la qualità del sonno;
  • l’assunzione di tisane rilassanti come quelle a base di valeriana e camomilla;
  • la temperatura della stanza dove si riposa.

Integratori

Esistono diversi tipi di integratori disponibili in farmacia, ricchi di vitamina C, vitamina E e vitamina D, che sono molto indicate per rafforzare il sistema immunitario, diminuire la stanchezza, ristabilire l’equilibrio mentale e donare benessere al nostro organismo.

La melatonina, assunta tramite integratori, è particolarmente indicata per indurre il sonno nei soggetti che accusano i sintomi dell’insonnia e per contrastare gli effetti del jet-leg.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Scrivi commento