Categorie

Neonati in vacanza: come comportarsi al mare
14 LUG

Neonati in vacanza: come comportarsi al mare

scritto da: Farma Con Voi Letto: 173 Commenti: 0

Quando andiamo in vacanza con il nostro piccolo appena nato, è importante tener conto del fatto che i neonati sono più esposti alle conseguenze negative del caldo e agli effetti negativi del sole che, in assenza delle dovute precauzioni, possono essere anche molto gravi.

Idratazione sempre e comunque

Soprattutto in estate, i neonati hanno bisogno di un maggior apporto di liquidi che, però, non deve superare il 10-15% dei liquidi assunti durante la giornata.

Sia per gli adulti che per i neonati, avere un organismo ben idratato è fondamentale con il caldo e il sole estivi: per quel che riguarda i più piccoli bisogna quindi capire la quantità di acqua che vanno integrate e quando. Per comprenderlo, va analizzato il flusso delle urine che dovrebbe, in condizioni di totale salute, portarci a cambiare il pannolino almeno 4-5 volte al giorno.

È importante tenere sempre a mente che il fabbisogno idrico dei neonati allattati al seno è quasi sempre soddisfatto, mentre quelli che assumono latte in polvere o pappette semi-solide hanno bisogno di dosi supplementari d’acqua.

Le sane abitudini

Non bisogna mai tenere i neonati in ambienti caratterizzati da caldo intenso, o esporli troppo al sole, tenendoli all’ombra nelle ore più calde (11.00-15.00), e possibilmente in un ambiente leggermente ventilato, senza lenzuolo sul passeggino, che potrebbe formare una cappa e aumentare la sua sudorazione.

In questo senso, risultano essenziali le protezioni fisiche, come gli abiti di cotone o di lino, magari di colori chiari, che li proteggano dalla luce del sole. Anche un cappellino è molto importante per riparare la testa dal sole diretto.

Quando le temperature sono molto alte, facciamo loro indossare un body o una magliettina leggera, e il lenzuolino riserviamolo per quelle occasioni in cui si passa da ambienti più caldi a quelli più freddi (con condizionatori) per scongiurare le conseguenze che possono derivare dagli sbalzi di temperatura drastici.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Scrivi commento