Categorie

Pet Care: quando iniziare a mettere l'antiparassitario a cani e gatti?
18 GEN

Pet Care: quando iniziare a mettere l'antiparassitario a cani e gatti?

scritto da: Redazione Letto: 66 Commenti: 0

Non solo in estate! Ecco quando iniziare a mettere l'antiparassitario agli amici animali

Hai riempito la tua casa di amore e allegria accogliendo in famiglia un cane o un gatto?

Se ami gli animali, sai bene quanto queste meravigliose creature siano in grado di cambiarti e riempirti la vita con la loro fedeltà e il loro amore, ma devi anche essere consapevole che adottare un animale domestico comporta responsabilità e doveri, come quello di difenderlo dall’attacco di parassiti che potrebbero compromettere la sua salute.

Ecco, quindi, qualche consiglio utile su quando iniziare a mettere l'antiparassitario a cani e gatti, anche in base all’età del tuo amico a quattro zampe.

Pulci, zecche e altri parassiti: quali sono i principali nemici di cani e gatti

Prima di scoprire quando iniziare a mettere l’antiparassitario ai nostri cuccioli, riassumiamo quali sono i principali parassiti che possono minacciare il benessere degli amici pelosi:

  • Pulci. Sia nei cani che nei gatti, le pulci sono i parassiti più comuni e causano forte e persistente prurito, dermatite, perdita del pelo e, nei casi più gravi, anemia e debilitazione. Le pulci adulte, una volta trovato un luogo dove deporre le uova, vi restano fino a quando non muoiono. Essendo molto resistenti, però, sono in grado di sopravvivere a lungo anche senza un animale al quale Amano il caldo e questo fa sì che, oltre a proliferare in primavera e estate, trovino un habitat ideale anche tra le calde mura domestiche.
  • Zecche. Le zecche sono molto diffuse sia in campagna che nei contesti urbani. Anche loro, come le pulci, sviluppano in ambienti caldi, ma invece di restare su un unico animale, possono passare da uno all’altro più volte. Infatti, le zecche si nutrono del sangue di molteplici ospiti (roditori, conigli, cervi e animali domestici) sui quali si ancorano saldamente anche per 15 giorni, succhiando grandi quantità di sangue e causando, a volte, gravi anemie. Inoltre, le zecche possono trasmettere malattie molto gravi come la malattia di Lyme o l’Ehrlichiosi canina.
  • Zanzare e pappataci. Le zanzare possono trasmettere un parassita chiamato filaria che si insedia nel cuore e nell’arteria polmonare dell’animale, provocando lesioni gravi e problemi cardiaci e respiratori. Questa malattia è detta filariosi cardiopolmonare ed è più comune nel cane che nel gatto, ma può colpire entrambi. Il pappatacio, invece, può trasmettere un parassita chiamato leishmania, responsabile della leishmaniosi, malattia che colpisce prevalentemente i cani e può essere trasmessa anche all’uomo. È una malattia cronica, quindi che provoca danni progressivi e permanenti e per la quale non esiste una cura definitiva, ma un vaccino sì. Entrambe le malattie possono portare cani e gatti alla morte, se non diagnosticate in tempo. Per questo, una profilassi antiparassitaria preventiva è fondamentale.
  • Parassiti intestinali. Le infestazioni da vermi, se leggere e in soggetti sani, possono essere asintomatiche. Invece, in caso di animali immunodepressi o debilitati, o quando l’infestazione è importante, possono causare diarrea, dimagrimento, anemia, gonfiore addominale, presenza di vermi nelle feci e di piccoli segmenti bianchi a livello anale, prurito anale e, nei casi più gravi, vomito, inappetenza, disidratazione e astenia.
    I parassiti intestinali degli animali possono anche infettare l’uomo per contatto diretto o per contatto con materiale contaminato (feci, urina, saliva, terra e terriccio). Quando accade, i sintomi sono prevalentemente gastroenterici; esistono però forme più gravi che possono colpire occhio e cervello, fegato, polmoni e reni. Fortunatamente, però, le infestazioni intestinali negli animali sono facilmente diagnosticabili e curabili, e ciò riduce notevolmente i rischi per l’uomo.

Quando iniziare a mettere l'antiparassitario su cani e gatti?

Sono in molti a pensare che l’antiparassitario vada utilizzato solo nei periodi più caldi, quando cani e gatti passano più tempo all’aperto e nella natura. Nulla di più sbagliato!

I parassiti ci sono tutto l’anno, anche in inverno. Se è vero che la bella stagione favorisce la proliferazione dei parassiti, è anche vero che alcuni di essi trovano riparo dal freddo nelle nostre case, diventando così una minaccia costante per gli animali.

Quindi, la cosa migliore è iniziare e continuare a mettere l’antiparassitario anche in inverno, soprattutto per quanto riguarda pulci e zecche. È possibile, però, allungare un po’ i tempi fra un'applicazione e l’altra, e anziché metterlo ogni 30 giorni, applicarlo ogni 40-45 giorni.

Per fortuna, invece, zanzare e parassiti che causano leishmaniosi e filariosi non sono presenti d’inverno,  per questo è possibile interrompere momentaneamente la profilassi.

Per quanto riguarda i vermi, la prima sverminazione dovrebbe avvenire tra il 21° e 30° giorno di vita, sotto parere del veterinario, mentre i trattamenti esterni sono raccomandati dai 2 mesi di vita in poi.

Acquista i migliori antiparassitari su FarmaconVoi!

Accogliere in famiglia un cane o un gatto è un’esperienza intensa e benefica per noi umani. Gli animali hanno su di noi degli incredibili effetti positivi; infatti, non è un caso che molti di loro vengano utilizzati con successo nella pet therapy.

In cambio di tanto amore e di tante emozioni, però, è nostro dovere prenderci cura di loro, scegliendo con cura i migliori antiparassitari, in grado di preservare il loro benessere,

Nello store online di FarmaconVoi trovi un’ampia selezione di antiparassitari per cani e gatti contro pulci, zecche, zanzare, pappataci, vermi e pidocchi, delle migliori marche, come il Frontline combo per cani di ogni taglia, l’Advantix spot con 6 pipette monodose.

Per proteggere il tuo cane da pulci, zecche, zanzare, pappataci, mosche cavalline e dal rischio di Leishmaniosi, prova Frontline Tri-Act, una soluzione spot on repellente, insetticida e acaricida, in pratiche pipette monodose e disponibili per cani di tutte le taglie.

Se hai bisogno di altre informazioni e consigli su quando iniziare a mettere l'antiparassitario e quale scegliere per un’azione sicura ed efficace, contattaci e ti forniremo l’aiuto di chi hai bisogno.